Richiesta di residenza

  • Servizio attivo

Ai cittadini che hanno fissato la loro dimora abituale nel Comune.


A chi è rivolto

Ai cittadini che hanno fissato la loro dimora abituale nel Comune.

Descrizione

La residenza è il luogo dove una persona ha fissato la sua dimora abituale (art. 43 C.C.).
La residenza di una persona è determinata dalla sua abituale e volontaria dimora in un determinato luogo, cioè dall’elemento obiettivo della permanenza in tale luogo e dall’elemento soggettivo dell’intenzione di abitarvi stabilmente, rivelata dalle consuetudini di vita e dallo svolgimento delle normali relazioni sociali; questa stabile permanenza sussiste anche quando la persona si rechi a lavorare o a svolgere altra attività fuori del Comune di residenza, sempre che conservi in esso l’abitazione, vi ritorni quando è possibile e vi mantenga il centro delle proprie relazioni familiari e sociali. (Sentenza Corte Cassazione 14.03.1986).

Dal 9 maggio 2012 l’articolo 5 del decreto legge 9 febbraio 2012 n. 5, come convertito con modificazioni dalla legge n. 35/2012, introduce nuove disposizioni in materia anagrafica riguardanti le modalità di trasferimento di residenza da altro Comune o dall’estero. I cittadini devono rendere la dichiarazione entro 20 giorni dalla data del trasferimento utilizzando la modulistica allegata conforme a quella pubblicata sul sito istituzionale del Ministero dell’Interno.

La dichiarazione di residenza, per essere ricevibile, deve essere correttamente compilata nelle parti obbligatorie, sottoscritta dal dichiarante e da tutti i componenti maggiorenni e accompagnata dalla fotocopia del documento d’identità di tutti i componenti il nucleo familiare che si trasferisce.

Come fare

Le dichiarazioni possono essere presentate direttamente allo sportello dell’Ufficio Anagrafe del Comune, previo appuntamento (tel. 0165 868712), oppure con le seguenti modalità:

Cosa serve

Che cosa serve per attivare il servizio?

  • Carta d’identità
  • Codice fiscale
  • Patente
  • Libretti di circolazione
  • Passaporto (per i cittadini stranieri)
  • Permesso di soggiorno (per i cittadini stranieri)
  • Attestazione proprietà dell’immobile
  • Contratto di locazione/comodato d’uso registrato

Cosa si ottiene

L’iscrizione anagrafica.

Tempi e scadenze

L’ufficiale di Anagrafe, nei 2 giorni lavorativi successivi alla presentazione delle dichiarazioni, effettua le registrazioni delle stesse, fermo restando che gli effetti giuridici decorrono dalla data di presentazione.

Inoltre provvederà ad accertare la sussistenza dei requisiti previsti per l’iscrizione stessa e, se entro 45 giorni non verranno comunicati all’interessato eventuali requisiti mancanti o esiti negativi, l’iscrizione si intenderà confermata.

Qualora le dichiarazioni risultassero false, ciò comporterebbe la decadenza dei benefici acquisiti nonché il rilievo penale della dichiarazione mendace.

Accedi al servizio

Oppure, puoi prenotare un appuntamento e presentarti presso gli uffici.

Condizioni di servizio

Per conoscere i dettagli di scadenze, requisiti e altre informazioni importanti, leggi i termini e le condizioni di servizio.

Contatti

Documenti collegati

Richiesta di residenza

Richiesta di residenza

Argomenti:

Pagina aggiornata il 16/05/2024

Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito? 1/2

Dove hai incontrato le maggiori difficoltà?1/2

Vuoi aggiungere altri dettagli? 2/2

Inserire massimo 200 caratteri