Microcomunità

Dati generali

Responsabile: Lorenzo Negrini (Comunità Montana Valdigne Mont Blanc)
Indirizzo: Allée des Thermes n°12
Telefono: +39 0165 87 910
E-mail: micro.prestdidier@cm-valdigne.vda.it

Chi ne ha diritto

Hanno diritto ad essere ospitate le persone anziane di età pari o superiore a 65 anni e vengono esaminati in via del tutto eccezionale inserimenti per persone di età compresa tra i 55 e i 65 anni con patologie che necessitano di assistenza erogabile presso strutture sia semi residenziali (centri diurni) che residenziali (Microcomunità e Comunità protette).

Informazioni

La Microcomunità per anziani di Pré-Saint-Didier è un servizio residenziale che dispone di 14 posti, strutturato per completare ed integrare i servizi domiciliari. Ad essa si ricorre in modo sia temporaneo che permanente solo quando, dopo aver esperito altre soluzioni possibili, si evidenzia la necessità di un intervento di tutela ed assistenza globale nei confronti dell’anziano, impraticabile a domicilio.

Servizi offerti

Il servizio garantisce le prestazioni a livello sanitario, assistenziale, psico-sociale e l’obiettivo è quello di promuovere tutte le attività ed iniziative volte a coinvolgere familiari, parenti, conoscenti e abitanti del luogo in modo che l’anziano possa mantenere i legami con l’esterno e con i propri affetti, affinché siano limitati i rischi di delega totale alla Microcomunità. Oltre al servizio residenziale, la struttura fornisce anche il servizio diurno di sostegno e/o consumo dei pasti (prima colazione, pranzo e cena) direttamente nella struttura, tutti i giorni, nella fascia oraria compresa tra le 8.00 e le 19.00. Il servizio è garantito solamente agli utenti in grado di accedervi con mezzi propri. Possono accedere alla Microcomunità, per il servizio “Diurno di sostegno” e/o per il consumo del solo pasto caldo, un numero massimo di 2 persone oltre il numero stabilito per gli ospiti già inseriti in struttura.

Cosa fare per accedervi

Per ottenere i servizi sopra elencati è necessario rivolgersi al servizio sociale del proprio territorio, agli Enti locali o all’assistente sociale dell’Ospedale (in caso di ricovero dell’anziano) per la compilazione della scheda di primo contatto. La scheda verrà poi inoltrata all’UVMD (Unità di Valutazione Multidimensionale Distrettuale), ossia l’équipe formata da specialisti il cui compito è quello di esaminare le proposte di inserimento in strutture residenziali e semi-residenziali.

torna all'inizio del contenuto